Castoro 537

La Storia

La storia di Castoro s.r.l. inizia nel 1978, anno in cui comincia la lavorazione orafa con il nome di Fibor-oro, omaggio al paese natale dell’Azienda, Castiglion Fibocchi, in provincia di Arezzo. Nello storico laboratorio si produceva allora un unico modello di catename, l’intramontabile “corda vuota”. Nel 1984 si cambia il nome in “Castoro”, denominazione che mantiene l’attaccamento al territorio di Castiglion Fibocchi (Cast) e sottolinea la materia prima che viene lavorata(oro).

L’esperienza acquisita negli anni, l’attenzione alla qualità dei prodotti e la continua innovazione tecnologica, hanno portato ad ampliare la lavorazione dell’essenziale corda vuota, inserendo catene a macchina, tubo, vuoto fantasia, elettroformatura.

Nell’ultimo anno dopo l’aquisizione di una fabbrica adiacente allo stabile castoro sono iniziate anche l’attivita di affinazione,bancometalli,e produzione di lingotti da investimento.

Le sfide competitive, proprie del nuovo millennio, vengono affrontate dai fratelli Simone e Rita Iacopi con un’attenzione particolare all’innovazione, sia di prodotto che di processo, al fine di arricchire le proprie collezioni e di soddisfare al massimo le richieste dei clienti.